Archive for the ‘TELEVISIONE’ Category

Ma la cosa più divertente…
gennaio 7, 2008

… è vedere immondizia che parla di immondizia (anzi, monnezza che parla di monnezza).

Annunci

Analisi del personaggio 2
gennaio 5, 2008

carloconti.jpgI blog riportano fatti ed opinioni. Questo post rientra interamente nella seconda categoria. Non posso farci nulla, ma un altro personaggio televisivo che non sopporto è proprio Carlo Conti.Oh, per carità, durante ogni sua presentazione televisiva in prima serata, o durante l’eredità, è come tutti gli altri, fa il suo mestiere. Ma durante la ghigliottina non riesco a guardare il televisore.

Esegesi terminologica 1
dicembre 12, 2007

…Ovvero i termini o le frasi inventate dai media. Le nuove parole che, se pronunciate da sole o in breve sequenza, creano un mondo a se. Create dalle tv per provocare un sofisticato processo di reazione apatica del telespettatore. Le pronunciano e nella mente delle persone parte un ragionamento a senso unico. Servono a questo. Non sono fatti, bensì opinioni preconfezionate e offerte alla gente, che le accetta come una pastiglia da ingoiare, per la salute. Termini che sembra ti facciano pensare, ma che in realtà sono solo un invito a non-pensare, a ragionare come vuole chi li pronuncia. Ad esempio:

Bullismo

Grillini (ricordate?)

popolo di internet

ubriachi al volante

pirata della strada

giovani drogati

la vittima

l’aggressore

tracce di sangue sul pavimento di casa

le mamme di quei ragazzi

parla per la prima volta dopo…

noi lo abbiamo ascoltato

ennesima rissa durante

caldo torrido

abbassamento delle temperature

nuova perturbazione

quest’anno un Babbo Natale povero

aumenti del gasolio

popolo della notte

fra vip e aperitivi

graffiti: arte o vandalismo?

eccetera eccetera

Provate ora a rileggere queste espressioni immaginandole pronunciate da Paolo del Debbio durante Secondo Voi, o da Paola Perego durante Buonadomenica, o dalla giornalista di turno a Studio Aperto. Notate l’effetto?

Analisi del personaggio 1
dicembre 12, 2007

deldebbio.jpgNon è la prima volta che lo tiro in ballo, ma io veramente Paolo del Debbio non lo sopporto più. Lui e le sue stronzate mattiniere. Lui e le sue spiegazioni confezionate. Lui e i suoi punti di vista a senso unico. Lui e le sue soluzioni scontate e ipocrite. Lui e le sue opinioni razziste. Lui e le sue proposte da classico italiano invischiato nel marciume del sistema. Lui e la sua faccia da stronzo.

Ennesimo appuntamento con la censura
dicembre 9, 2007

Luttazzi è stato censurato di nuovo. Con quasi 3 milioni di telespettatori ogni volta, c’era d’aspettarselo. Ufficialmente, è stato licenziato da La7 per la sua volgarità e per le gravi offese rivolte a Giuliano Ferrara.Voci di corridoio dicono che la sesta puntata, quella che sarebbe dovuta andare in onda il prossimo Sabato, sarebbe stata tutta dedicata all’enciclica del Papa… ma tu guarda che coincidenza…

L’infinita ipocrisia. Chiese, papi e altre cose 1
dicembre 4, 2007

Chiaro, la pubblicità della Redbull dei 4 Magi è stata censurata, non andrà più in onda perchè giudicata blasfema dalla chiesa… continueremo a vedere in tv solo la faccia di papa Razzister.PS: nuova rubrica quindi (manco fosse un blog serio, questo): “L’infinita ipocrisia: Chiese, papi e altre cose”. Quando arriveremo ai 100 post di questa rubrica, panettone e vin brulé per tutti (dato che qui è sempre Natale).

Rino Gaetano
novembre 25, 2007

La fiction sul sopracitato cantautore trasmessa in rai due settimane fa, anche se registrata, fra un impegno e l’altro non sono ancora riuscito a guardarla. Ma dopo voci come queste, beh, mi passa proprio la voglia di farlo.Innanzitutto, Rino Gaetano è mio e non si tocca. Dal momento in cui ho sentito che avrebbero girato una fiction su di lui, un senso di gelosia e possessività verso il mio cantautore preferito, ha iniziato a non darmi pace. Una sensazione simile l’avevo avuta alla notizia precedente lo scorso Sanremo, secondo la quale Paolo Rossi avrebbe cantato una sua canzone inedita.Prima mi rincresceva il fatto che un grande personaggio come Rino non avesse avuto la fama che si meritava. Poi, dal momento in cui v’è stata la possibilità ch’egli diventasse più famoso, ho rimangiato tutto quello che dicevo. Lo ripeto: Rino è solo mio e di pochi altri. Non potete averlo! Dovete guadagnarvelo! Rino deve rimanere conosciuto a pochi. Ai pochi che se lo meritano. E’ anche questa la sua potenza.Premesso ciò, ok, volete fare una fiction come quella che farete su Celentano o su Costanzo? Ok ma fatela veritiera almeno…Ora deciderò se guardarla oppure no.Ah, “Sandro trasportando” l’ho sentita per la prima volta da poco. E’ molto bella, condividete?Ciao Rino!

Vanna Marchi e Berlusconi
novembre 22, 2007

Vanna Marchi ha aperto un nuovo centro di bellezza (Vanna Marchi-bellezza) e Berlusconi ha fondato il partito del popolo tutto suo (Berlusconi-popolo)…E’ come se dj Francesco aprisse una scuola di canto. E’ come se Flavia Vento insegnasse logica-matematica all’università degli studi di Milano. E’ come se Emilio Fede facesse del giornalismo. E’ come se il nuovo Pd facesse della politica di sinistra. E’ come se Gerry Scotti aprisse un centro dietetico. E’ come se Grillo partecipasse ad un reality. E’ come se la RAI fosse pubblica. E’ come se la chiesa cattolica facesse della beneficenza. E’ come se papa Ratzinger insegnasse alle persone ad essere buone. E’ come se un prete non si facesse le seghe sotto le lenzuola prima di addormentarsi. E’ come se gli italiani non fossero razzisti. E’ come se nel nostro paese ci fosse libera informazione. E’ come se i giovani di oggi preferissero la figa al calcio e alla droga. E’ come se i dj famosi facessero della musica. E’ prenderci per il culo. E’ semplicemente prenderci per il culo. Vanna Marchi l’hanno fatta vedere in tv già 10 volte in 2 giorni. E’ il TG la cancrena, non i personaggi come Vanna. Lei non la sopporto, da buon bipede. Ha rubato miliardi di vecchie lire raccontando di fare magie per guarire le persone e fare del bene e tutto il resto. La chiesa fa tutto ciò da mmm un paio di migliaia di anni, sapete?Per quanto riguarda coso… del partito nuovo del popolo, che ve lo dico a fare…

Approfittiamo della nostra stupidità
novembre 12, 2007

L’omicidio, volontario o involontario che sia, di quel povero ragazzo, non c’entra nulla col calcio.Ma siccome i giovani italiani rincoglioniti s’infiammano e spaccano le città per delle semplici partite di calcio non sospese (piuttosto che infuriarsi per la sorte del proprio futuro che questo paese gl’ha donato) e siccome noi italiani siamo ridotti talmente male da crederlo un fatto importante da discutere minuziosamente per settimane fra telegiornali e trasmissioni calcistiche, approfittiamone: sospendiamo il calcio in tv per sempre!

Enzo Biagi
novembre 6, 2007

“…è meglio essere cacciati per aver detto qualche verità che restare a prezzo di certi patteggiamenti.” diceva il caro Enzo Biagi, quando il dittatore Berlusconi posò la sua possente mano divina su casa rai per maneggiare a suo piacimento l’informazione pubblica.Un sentito addio ad uno dei pochi giornalisti liberi, che non si piegavano al potere dei politici.Un sentito vaffanculo ai giornalisti schiavi che, oggi, lo venerano come un maestro e, domani, torneranno a leccare il culo ai loro padroni.