Dice sono vecchio e con poca esperienza

Chiariamo una cosa al volo:

Sarete tutti d’accordo che, in politica ma anche in tanti altri lavori, se uno è anziano d’età è molto meno dinamico e meno predisposto ad adattarsi ai veloci cambiamenti delle società moderne. Sarete altresì d’accordo che l’anzianità “politica” (l’esperienza) è invece un vantaggio, dato che il politico di turno saprebbe svolgere il suo lavoro in maniera più consapevole ed efficace. Come un idraulico: è molto più bravo dopo 20 anni che ripara tubi, rispetto a quando era alle prime armi. Se fosse vecchio vecchio, però, trasporterebbe le pesanti borse di arnesi molto più lentamente di quando era giovane.

L’ideale sarebbe quindi essere giovani all’anagrafe e con una buona esperienza politica. Va da sé che la combinazione peggiore sarebbe invece un età fisica avanzata e un’esperienza in politica breve: si è vecchi, e quindi si tende al rincoglionimento, e si ha poca esperienza.

Ecco, chi gli spiega a Berlusconi che, continuando a ribadire di essere avvantaggiato coi suoi settant’anni associati alla sua giovane esperienza politica (rispetto alla giovane età dei suoi avversari che però hanno una lunga carriera), si auto-proclama inadatto alla guida del nostro paese? E’ come se un rallista si credesse avvantaggiato correndo con una gomma buca ma con la vernice della carrozzeria metallizzata.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: