Archive for gennaio 2008

Urne subito per il bene del Paese?
gennaio 30, 2008

Questa del processo Mills non la sapevo ancora. O non me la ricordavo. Forse perchè dopo tutti questi processi in corso nominati e rinominati, uno si rompe un po’ le scatole. La sentenza definitiva avverrà ad Aprile e il Bellachioma rischia 6 anni di carcere, per corruzione. In un qualunque stato democratico verrebbe come minimo lapidato dai cittadini. Da noi viene visto come l’unica speranza per la nazione.Se fosse al governo, come i bei tempi, non impiegherebbe molto a forgiare una legge piccola piccola che gli faccia scampare anche questo guaio.No dai, non credo sia questo il motivo per cui esiga il voto subito… mi piace credere che lo voglia veramente per il bene del Paese…AGG: Ecco è appena stato assolto dal processo Sme per una legge che si è autofatto… e la gente guarda Buona Domenica.

Annunci

L’extrasessuale del Grandefratello
gennaio 29, 2008

L’arretratezza mentale del nostro paese si nota, per esempio, anche nell’incredulità e nella condizione di stranezza con cui la gente prende in considerazione l’identità sessuale della concorrente di un reality. Interviste alla famiglia e agli amici, inchieste e servizi di telegiornale a tutto spiano, per nulla.AGG: il termine “extrasessuale” risulterà il termine più ricercato su google.it in questi giornisilviaburgio.jpg

La parte bella del paese
gennaio 28, 2008

Curiosavo casualmente il sito della Lega Nord e ho constato che la cartina delle sedi d’Italia è quanto di più geniale si possa trovare in rete.Intelligente, provocante e colma di auto-ironia. Eccola:geniale1.png

Ed ora, con pop-corn e Coca Cola…
gennaio 27, 2008

… stiamo tutti insieme a vedere come Veltroni & company aiuteranno Berlusconi a gettare l’Italia nella cacca definitiva.Intanto i giovani italiani continuano a sognare la bella macchina. Mentre Ratzy continua a credere che il mondo sia stato creato in sette giorni.

Giunti al capolinea…
gennaio 23, 2008

… che si fa?Fissiamo un attimo i punti chiave sui quali ritengo necessario debba incentrarsi una sinistra, per essere considerata tale:1) Termine del servilismo verso gli Stati Uniti e conseguente dissenso totale dalla guerra criminale in Iraq in particolare e dalla politica guerrafondaia americana in generale.2) Decisa posizione di distacco dal Papa e dall’influenza vaticana nel paese.3) Efficace legge di smaltimento dei danni provocati dal conflitto d’interessi e una più equa distribuzione delle fonti di informazione fra le parti e, qualora fosse possibile, totale indipendenza dell’informazione dalle autorità politiche.4) Sviluppo economico e sociale incentrato sui giovani (università più economiche e più accessibili, tutela dei diritti, modifica della legge 30, ecc).5) Sviluppo tecnologico meno pachidermico (Più investimenti sulla ricerca, aumento degli stipendi per i ricercatori, nuove tecnologie informatiche indipendenti dalle compagnie telefoniche, internet pubblica, ecc).6) Tutela dell’ambiente e fine degli sprechi in costruzioni ultramiliardarie ed invadenti.Per ora non mi viene in mente altro di grosso. La competenza di chi prende decisioni, poi, è d’obbligo.Constatando quindi che nessun movimento politico italiano rispetta tutti i punti sopraindicati, i quali sarebbero, a mio parere, la politica ideale (o forse l’unica politica sensata) per qualsiasi paese democratico industrializzato, sono profondamente accompagnato dall’idea di non andare a votare qualora fossimo invitati a farlo.

Sparatemi adesso che sono felice
gennaio 18, 2008

Io e il mio amore abbiamo scoperto di aspettare un bambino. E’ al terzo mese di gravidanza.

Nascerà i primi giorni di Agosto ma non sappiamo ancora se sarà un maschietto o una femminuccia. Sia come sia, domattina vado a comprare le Converse da neonato. Magari bordò. Credo siano necessarie per la buona crescita del bambino.

La carrozzina poi la voglio da gara, di quelle con le ruote grosse che tengono bene la strada in curva. Di quelle superaccessoriate tipo Transformers che diventano un passeggino per quando il bimbo (o la bimba) è un po’ più grande.

Avevo proposto anche di comprare subito berretta e guantini per il freddo, giusto per averceli lì… ma la mamma s’è premurata di ricordarmi che nascerà in piena estate, azz non ci avevo pensato…

Bene, allora gli occhialini da sole sono indispensabili. Prendo tutto subito, domattina, non riesco ad aspettare. E se nel negozio trovo qualcosa di carino, prendo anche quello. Rischio di uscire col carrello pieno lo so. Cercherò di resistere, in fondo mancano ancora 6 mesi.

Non sto più nella pelle, voglio che nasca domani! Mamma mia quanto sarà intelligente sto bambino! Tutto suo papà!

Ho solo 22 anni e lei 19. Di sacrifici ne dovremo fare tanti. Un amico dice che sono pazzo a tenerlo.

Beh, se questa è pazzia, voglio rimanere pazzo per sempre.

Finalmente un po’ di movimento
gennaio 16, 2008

Ok, ho saputo che il Papa s’è rifiutato di presentarsi all’università. Fa l’offeso. Meglio.Ora, in uno stato (laico) dove l’influenza cattolica risulta così viva ed invadente, ritengo assolutamente necessaria un’opposizione verso le autorità ecclesiastiche (di quei cittadini che non ne condividono le idee) o una manifestazione di dissenso da parte dei giovani verso il Papa. E’ un dovere. Un impegno civile.La destra parla di vergogna, di umiliazione, parlano di censura. Proprio loro. Proprio la destra e proprio la Chiesa, che per via di censura è una gara a chi se ne serve di più. La censura è proprio la muraglia che consente il reciproco rapporto fra i due colossi, che fin dalla notte dei tempi si sono sempre premurati di andare a braccetto.Perché, gente, il Papa non è il Dio in terra che plana sulla gente diffondendo il suo messaggio divino. Non è la reincarnazione di Cristo che ci illumina con la sua parola. Il Papa è un uomo come tutti gli altri, con addosso tanto, tanto, tanto potere. E gli uomini con tanto potere non hanno di certo nulla da insegnare.Per cui ben venga che qualcuno che non la pensa come lui ogni tanto gli dica di starsene pure a casa sua che tanto non si ha voglia di stare ad ascoltarlo.M’è piaciuta la cosa. La melma si è un po’ mossa. Bene.

Chi non-invito oggi a pranzo?
gennaio 15, 2008

La negazione dell’invito verso Papa Ratzinger da parte di una fetta di studenti e di professori dell’università Sapienza di Roma, è assolutamente legittima. Chiunque può non-invitare qualcuno. E’ chiaro che questo qualcuno ha comunque la possibilità di recarsi nel luogo da cui proviene questo non-invito.La censura è un’altra cosa, cari vescovi, papi e cardinali, e voi lo sapete bene.Indipendentemente da ciò, amici d’ogni dove, protestate! Con la Chiesa conviene scontrarvicisi, a prescindere. Fa bene alla salute.ratzinger2.jpg

“Gli asili devono accettare i figli dei clandestini?”…
gennaio 15, 2008

…E’ il titolo della puntata di “Secondo voi” che sto guardando in questo momento.No, scusate, un bambino è un bambino. Il bambino clandestino non esiste, permettetemi. Non sono figli di clandestini, sono bambini. (I clandestini a sua volta sono uomini, ma non allarghiamo troppo il discorso)Se proprio ci trovate gusto, esprimete pure tutte le vostre idee sui loro genitori, se volete, ma almeno non arrivate fino ai bambini col vostro razzismo.

Là, dove l’astrologia fallisce
gennaio 14, 2008

Previsioni sbagliate dell’astrologia per il 2007? Ma non mi dire…Aveva proprio ragione il parroco del mio paese quando diceva che non bisogna mai fidarsi delle previsioni di quei cartomanti da strapazzo che popolano le riviste e le reti private; tanto meno arrivare a spendere soldi affidando la propria sorte alle false rivelazioni di quei veggenti.Già, concordo pienamente, soltanto la Chiesa può permettersi di lucrare facendo leva sulla credulità delle persone…