Vaticano e automobilisti eretici

Sto male … ma non di fisico, o di testa … mi fa male il cuore …Mi duole, molto, pensare che così tante persone si facciano ingannare così facilmente dalla più falsa delle istituzioni esistenti. Sapete di cosa sto parlando …Con questo post voglio, ancora una volta, sottolineare il mio ripudio verso ciò che esce, dall’istituzione chiesa, spacciato per parola di Dio; e manifestare tutta la mia meraviglia verso l’arroganza e la presunzione di tale istituzione di dettare letteralmente regole che la gente dovrebbe prendere come assolute verità. Pagliacci ! Si astengano dalla lettura le persone sensibili.Allora,Più che il cuore, ora che ci penso, mi fanno male i muscoli delle guance, dal troppo ridere … il fatto è che la chiesa oggi, da una notizia sentita alla radio e che potete trovare, chessò, qui, ha sfornato un’altra delle sue stronzate cabarettistiche.Io non ce l’ho con loro, anzi, il contrario. Cerco di capire. Mi faccio domande e provo a darmi delle risposte. Ed è con assoluta buona fede che commento e critico ciò che di questi tempi, la chiesa, sta rasentando: il ridicolo.Io, ragazzi, se fossi un cristiano cattolico, un praticante, mi sentirei offeso da simili tirate per il culo. Come fa la gente ad accettare certe sciocchezze per intoccabili verità ? Pensiamoci insieme: non si necessità di un determinato pensiero filosofico-religioso che viaggi in parallelo con simili fandonie per rendersi conto dell’inuitilità e della banalità di alcune cose; neppure di una spiccata intelligenza da quoziente intellettivo Einsteiniano; sono sufficienti piccoli ragionamenti dettati da mero buon senso.Insomma, questa mattina, è stato “pubblicato il documento della Santa Sede sulla pastorale della strada che mette in relazione comportamento sulla strada e principi morali. Primo: non uccidere.”. Esprimo un parere: questo documento è una stronzata. Un insulto a noi persone intelligenti. Carta straccia. NON CI CREDO che queste persone abbiano predicato, con questo “decalogo dell’automobilista” la parola di Dio. Dio non direbbe simili e inutili vaccate.Ora, non bisogna uccidere ? Vero (servivate voi a dirmelo …). Ma passiamo ad analizzare, prima di commentare i 10 punti che simpaticamente il Vaticano, ieri 19 Giugno 2007, s’è divertito a decidere, questa affermazione (commentata):“Chi conosce Gesu Cristo è prudente sulla strada. …Solo e soltanto chi conosce Gesù Cristo. Tutti gli altri guidano bendati o coperti dal corpo della partner che offre loro piacere sessuale durante la guida. Certo … è risaputo.… Non pensa soltanto a sè e non è sempre assillato dalla fretta di arrivare. …Sempre e solo chi conosce Gesu Cristo. Tutti gli altri pensano solo a se stessi. Chi conosce Gesu Cristo non suona ai semafori. Tutti gl’altri sì.… Vede le persone che lo accompagnano per strada come fratelli e sorelle, …Chi invece non conosce Gesu, vede gli zombi camminare sul ciglio della strada, pronti ad attraversare la strada barcollanti e cadaveri putrefatti al comando delle automobili.… figli di Dio: è questo l’atteggiamento che connota l’automobilista cristiano.”Anche un bambino può capire che non v’è alcuna differenza fra automobilista cristiano e automobilista non-cristiano.Ma fin’ora abbiamo scherzato. Quella commentata qui sopra è, in fondo, una prefazione al succo di vere banalità che contiene il documento.Passiamo ai fatidici 10 punti:1. Non uccidere. Ah non si può ? Servivate voi a dirmelo … per fortuna …2. La strada sia per te strumento di comunione tra le persone e non di danno mortale. E io che intendevo la strada come strumento di morte. Mi piaceva intenderla così, coi cadaveri sparsi sull’asfalto e io che ci passo sopra 2-3 volte prima di proseguire. Strumento di comunione dite … analizzerò più a fondo questo punto.3. Cortesia, correttezza e prudenza ti aiutino a superare gli imprevisti.Affermazione corretta. Fondamentale. Io poi sono il primo ad affermare che la cortesia, la correttezza e la prudenza in strada, siano una prerogativa. Ecco, una cosa giusta. Peccato che la sapevo già. Prima che me lo dicesse il vostro Dio-autista.4. Sii caritatevole e aiuta il prossimo nel bisogno, specialmente se è vittima di un incidente.Anche questo è verissimo. Rimane il fatto che non è il Padre Eterno che me lo deve ricordare. (ehehe … il bello è che sono convinti che se un tizio si ferma, di sua spontanea volontà, a soccorrere un altro tizio con la faccia coperta di sangue, sia la fede cristiana a guidarlo in quella buona azione, non lui stesso …)5. L’automobile non sia per te espressione di potere, di dominio e occasione di peccato.Vero. Rido dinnanzi ad un’auto tamarrata. Dipende dal carattere di una persona comunque. Non dal suo credo religioso. Informazione futile, passiamo oltre.6. Convinci con carità i giovani, e i non più tali, a non mettersi alla guida quando non sono in condizione di farlo.Condivido. All’inferno, è bello finirci in altri modi.7. Sostieni le famiglie delle vittime di incidenti.Cercherò di farlo. Grazie d’avermelo ricordato.8. Fà incontrare la vittima e l’automobilista aggressore in un momento opportuno, affinchè possano vivere l’esperienza liberatrice del perdono.Non commento. … no … no no, questa non la commento …9. Sulla strada tutela la parte più debole.Non l’ho capita. E non m’interessa avere alcuna spiegazione.10. Senti te stesso responsabile verso gli altri».uh ??? Vabbè, inutile commentare pure questa.Ok. Abbiamo solo scherzato. Inutile dire comunque che, anche se con un metodo ironico (volgare e di poco rispetto, come qualcuno lo definirà), sono fermamente convinto di ciò che dico (pronto a cambiare idea, se qualcuno me la dovesse fare cambiare): questo “decalogo dell’autista cristiano” vale meno della mia tessera della videoteca.Ma se dobbiamo parlare seriamente: il Supervisore lassù che chiamiamo Dio, non credo abbia mai parlato di leggi della strada, in nessun comma. Resta il fatto, quindi, che ciò a cui bisogna far riferimento, in strada, siano semplicemente le regole imposte dal codice stradale, ovviamente, e quelle dettate dal buon senso. E il buon senso, scusatemi, non me lo faccio sicuramente insegnare da voi.Alla prossima ! Mi attende il peccato di gustarmi avidamente il caffè !!!

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: